Archive for » maggio, 2010 «

piove sul bagnato, però!

strano ma vero: oggi è mercoledì, e piove.
a viadeimatti è una settimana campale, come spiegavo qualche post fa, e noi proviamo ad esser sempre sulla breccia, affrontando giorno per giorno la marea di avventure, disavventure, ostacoli e sorprese, cose da fare ed imprevisti che ci accadono.
però ogni tanto anche a noi viene un po’ da scancherare…

uno di quei casi è quando il lunedì di una settimana densa di eventi io sto così male da prendermi una tachipirina (nonostante l’allattamento in corso – durante il quale io tento di evitare di assumere farmaci) per essere in grado di fare un incontro di lavoro la sera stessa. E la paperella, vedendomi accartocciata sul divano che tento di sudare i miei umori maligni, che fa? mi segue a ruota. no, non mi segue all’incontro, e nemmeno sul divano. mi segue nello stare male, fare una gnolissima, aggrovigliarmisi addosso, e poi febbre, salto della cena (evidente segnale di malattia, nella papera) e…. via! tachipirina e filare nel lettino (beata lei!).
incredibilmente la mattina dopo noi ci sentiamo entrambe decisamente meglio, e il peggio sembra passato (per fortuna, perchè alle 74-5 devo uscire di casa sotto un diluvio torrenziale per andare a comprare la macchinina nuova) ma… quand’ecco che… che, cacchio, il martedì sera la tachipirina tocca al viandante ed al minimeo!!
e vi assicuro, vi assicuro, che in questa casa non si prendono facilmente le medicine.

oggi è mercoledì, il giro di boa della settimana. e piove.
speriamo che migliori… se non il tempo atmosferico, perlomeno la salute, va’!

Category: varie  Leave a Comment

di chi sono ‘sti mattoni?

 è un periodo che la paperella ama le canzoni.
soprattutto, ama qualsiasi canzone che possa mimare. e quindi io mi invento mimiche per qualsiasi cosa. anche perchè quando canto sta buona, o al massimo balla come l’orso yoghi.
così se le canto "la baleniera" si mette sul vasino (le ho spiegato che la balena, essendo un pesce, ha bisogno di liquidi… quindi se vuole "la baleniera" bisogna cercar di far pipì), se è ora della nanna c’è la scelta tra "il pesce rosso" e "la carovana", quando le cambio il pannolino tocca a "ci siamo persi", in macchina è la volta di "fra martino" (sempre mimata, ovviamente. ieri si era convinta che le campane erano nascoste dentro l’officina del meccanico e ho sudato 7 camicie per tenerla in macchina, perchè voleva andare a cercarle per suonarle lei " ‘mpane iaia!"), e così via…
andando all’asilo l’altro giorno, in cui non ne voleva sapere, ho iniziato a cantare "mattone su mattone". e ora lo canta lei… ma nella sua versione. mi spiego:

- versione originale "mattone su mattone viene su la grande casa, che fatica che si fa perchè? è il Signore che ci vuole abitar con te! [..3 strofe…] metà dei miei mattoni io li regalo a te per fare la tua casa, per far contento te. e intanto la mia casa vien su tutta da sè…".

- versione paperellistica "m’hone… m’honeeee… m’honeeeee! (con relativa mimica). graaannne casa! mia! m’honeee m’honeeee… con te! ehehehe! m’honeeeee a te. NO! MIO! MIO M’HONE! M’HONE IAIA!!! MIO, MIO. OH!"

… per la serie, quando si capisce il senso di una canzone… e soprattutto, non abbiamo nemmeno un po’ il senso del possesso.
proprio no. ecco.

Category: varie  2 Comments

settimana importante

a borgo mostri.
oggi il mostromarino inizia una nuova avventura, in una nuova città, un nuovo ruolo (importante), nuovi colleghi. in bocca al lupo!
domani a viadeimatti arriva una macchina nuova :) maggiori informazioni non appena l’avrò firmata, passata di proprietà e condotta qui a casa…
domani il geco parte, 3 treni ed 1 aereo lo aspettano per portarlo in una bellissima capitale europea. (invidia, invidia, invidia…)

nel frattempo qui è iniziato l’esperimento "paperelle a letto insieme", che consiste nell’addormentarle contemporaneamente, in cameretta loro, alle 20 circa… le prime tre serate han funzionato, vediamo che succede quando una delle due si sveglia! poi alle 23 andiamo a recuperare il minimeo che viene traslato a fianco al lettone per la poppata notturna e per le ore successive, che purtroppo sono ancora caratterizzate da frequenti risvegli.
attualmente stiamo tentando (senza particolare successo) di farle fare 23-7. praticamente un sogno. quando ci riusciamo, la trasliamo definitivamente in camera della paperella. e contemporaneamente tentiamo di insegnarle ad addormentarsi nel lettino e non solo attaccata alla tetta. pure qui, non è che i successi si sprechino, ma noi non demordiamo.

un’altra che non demorde è la paperella, che ha deciso di gnolare perpetuamente per protestare contro l’arrivo del minimeo in casa. sigh. si esaurirà prima la sua gnola, la nostra pazienza, o noi? chi può dirlo? che sia la settimana buona in cui torna ad essere la nostra paperella solare? speriamo.

insomma: inizia una nuova settimana, e per tanti è una nuova avventura, una nuova battaglia! e quindi, come disse il grande Chesterton, ci vuole "uno spirito da avventurieri".
alla caricaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!

Category: varie  One Comment