alla faccia del diritto alla famiglia

ora, una ogni tanto si deve sfogare, ok?
quindi, senza offendere nessuno, voglio dire che:

non mi sembra corretto che io sia stata assunta a lavorare in un’azienda, che si pregia anche della sua tradizione cattolica (io stessa ho dovuto scrivere fior di comunicati su questo), e, proprio quando stava per terminare l’anno di prova, siccome stavo per sposarmi (come detto già al momento del colloquio conoscitivo) e nel frattempo in ufficio proprio nei giorni del mio viaggio di nozze cambiava il capo, la trasformazione del tempo determinato in tempo indeterminato slitta magicamente di almeno 6 mesi, in modo che il nuovo arrivato abbia modo di conoscermi. sai, quando è arrivato tu non c’eri…

e non mi sembra corretto che guarda un po’, proprio proprio quando finalmente l’ufficio aveva deciso di darmi l’inquadramento e la retribuzione che avevamo concordato ad inizio assunzione e che per cataclismi vari dopo 3 anni ancora non si sono visti… quando finalmente si erano decisi, eh, beh, IO ho deciso di andare in maternità.
E mica si può dare l’aumento a una che sta per andarsene a casa per diversi mesi, no? Poi siccome casualmente nel frattempo cambia di nuovo il capo, ancora una volta il reinquadramento – guarda un po’ – viene perso nel nulla.

e la novità di oggi qual’è? che il cellulare ed il portatile aziendale, benefit concordati al momento della stesura del contratto, ma non scritti (perchè io sono troppo, troppo babbea in queste faccende) improvvisamente quando sei in maternità non ti spettano più. perchè sai, così il tuo sostituto (uomo) ha gli strumenti per lavorare… (ma com’è che io ho aspettato 1 anno e mezzo, cioè la conferma a T.I., prima che mi fossero assegnati, …perchè questa è la prassi in questa azienda… e questo tizio-O dopo 2 giorni dall’assunzione a copertura di una maternità deve avere un portatile ed un cellulare)?

e però, certo, che bella cosa una famiglia, una figlia anzi due! e tanti tanti auguri e congratulazioni! che meraviglia che tu sia incinta… prenditi tutto il tempo che ti serve, questi mmenti poi non tornano più…

maledetta ipocrisia.
se qualcuno ha offerte di lavoro su bologna o nel raggio di 100 km, da novembre prossimo sono interessata. anche part time.
nel frattempo, da lunedì cancellate il mio numero di cellulare degli ultimi 3 anni.
si torna al vecchio wind.
(se qualcuno non ce l’ha più, mi mandi una mail che glielo scrivo subito)

Category: varie
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
2 Responses
  1. Mitsuhashi says:

    giusto, lo sfogo quando ci vuole ci vuole.
     
    Purtroppo il mondo del lavoro da questo punto in italia di vista è davvero indietro, molto più che in tutti gli altri.
     
    Non deprimerti, però :P

  2. kiara says:

    oh tesoro. lo sai, vero, che se noi..aum..blogmamme? unissimo le forze ne verrebbe fuori una Garzantina, del mobbing al femminile sul posto di lavoro?

    insomma, solidale al mille per cento. e a me, per la cronaca, hanno affibbiato un bloackberry ex novo DURANTE la maternità…"fosse mai che ogni tanto hai tempo di scaricare la posta e lavorare un po’…"

     

    NO COMMENT

     

Lascia un Commento