suoni e versi

il minimeo di casa, che attualmente appare più come un cioccolatino biondo, ha in questa estate incrementato di parecchio le sue capacità vocali.
capisce moltissimo, e sa dire il nome di un sacco di oggetti.
solo che preferisce non farlo e indicare in silenzio. e quindi tutte le volte tocca chiederle: quello cosa? come si chiama? dimmi la parolina
per controbattere questa sua pigrizia, visto che ha un passione sviscerata per gli animali e per le cose meccaniche facciamo spesso il gioco dei versi. ad esempio, un giorno che facevo un giro in passeggino con le pupe…

io: come fa la rana?
paperella e cioccolatino biondo: cra cra!
io: e la mucca?
p e cb: mmmmmmh!
io: e il gatto?
p e cb: ma-maoooo!
io: e il treno?
p e cb: ciu-ciuuu! (ciuf ciuf nel caso della paperella)
paperella: e la barca?
cb: tuu-tuuu!
p: e le borsette di hello kitty? (sottointeso: come quella che mi hanno regalato al compleanno…)
io e cb: … … …
io: ma paperella, le borsette non sono animali, sono cose! non fanno i versi!!
p: ma mamma, neanche i treni e barche sono animali, però fanno i versi!! e allora perchè le borsette di hello kitty no??

…innegabile…
 

Category: varie
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
One Response
  1. lo ripeto ancora una volta, come sempre la sua testolina implacabile ci mette nel sacco: siamo spacciati!

Lascia un Commento