Archive for » settembre, 2009 «

caso o genetica?

ieri pomeriggio, prima riunione dell’asilo. intendo prima dopo che hanno conosciuto la paperella, perchè prima ne hanno fatte un paio per spiegarci come funziona il nido.
io, non so perchè, a queste cose mi emoziono. sì, probabilmente è perchè sono le prime. e probabilmente anche perchè è la prima volta che potevo vedere aprire il sipario su quel che succede al nido, su com’è la mia bimba lì, su cosa fa, su come appare agli occhi degli altri…
il viandante non è così, lui neanche si è ricordato ieri sera di chiedermi com’è andata, neanche si era segnato che ci fosse. strano, perchè non è che le vuole meno bene. saranno robe da mamme, chissà.
comunque, la riunione è sull’inserimento al sonno, e ci è stata prospettato il solito mese di delirio di disopnibilità perchè vediamo cosa succede, e la merenda per un po’ no (ma quando si sveglia quella grida per la fame!) perchè hanno bisogno di vedervi subito, etc. etc.
Comunque è andata bene: la paperella è nel primo gruppo di inserimento, nel senso che è stata valutata come una dei 4 bimbi che si sono già ambientato piuttosto bene, e quindi tra un paio di settimane proviamo a farla dormire lì.
Mi hanno anche detto che han cominciato a chiamarla Titti, perchè è sempre sveglia, in gambissima, allegra, attenta, cinguetta con tutti, canticchia, gioca, barcolla sulle sue gambette di qua e di là per tutto il nido…
Titti? in effetti anche la sua mamma per un po’ le è stata paragonata!!! Ho anche una antica maglietta, a testimoniarlo… Ma per la tremendità!!! :P Sarà un caso o la genetica?

Category: varie  One Comment

benvenuto!

ebbene sì, questo è un post d’obbligo: benvenuto Antonio!
Da qualche giorno due carissimi amici sono diventati genitori di un bellissimo pupetto che ha avuto fretta di uscire. Siamo proprio contenti per loro… E poi, finalmente non siam più gli unici pupettati del nostro giro di amici! :P
Bravissima la mamma, ma anche il papà che le è stato accanto in ogni modo, e bravissimo Antonio che non si è fatto pregare troppo per venire al mondo! Evviva!

Category: varie  One Comment

nido e nostalgie

che settembre intenso! è successo un po’ di tutto, e ci vorranno un po’ di post a raccontare tutte le novità, ma per ora voglio parlare di questa mattina.
questa mattina, dopo 2 settimane di inserimento gradualissssimo al nido (massimo 1 ora e mezza al giorno, e con mamma subito fuori dalla porta), abbiamo fatto uno scatto evolutivo: 9-12.30, con mamma per conto suo.
così, per la prima volta in vita mia, ho caricato la paperella e l’ho portata al nido, salutata, baciata, lasciata parecchio titubante e leggermente gnolante nelle braccia della dada Betta. Poi mi son girata e me ne sono andata in macchina, in direzione casa: sogni di libertà! Dopo 1 mese di convivenza paperesca 24 ore al giorno, l’idea di avere qualche ora per me era un miraggio atteso con impazienza (da qui, mi scuso, anche la latitanza dal blog. quando la papera mi vede al pc… ma lo racconterò poi).
insomma, roba da matti: son qua che guardo l’orologio e non vedo l’ora di andarla a prendere… perchè, sì, in teoria potrei anche andare alle 12, ma la mia idea era che visto che comunque poi ce l’avrò addosso tutto il pomeriggio l’andrò a prendere all’ultimo momento utile, anzi, magari pure con una decina di minuti di ritardo, cos’ poi crolla in macchina all’una e parte per il suo pisolo quotidiano….
c’ho la nostalgia.
se oggi pomeriggio potessi scrivere su questo blog (ma non potrò, visto che ci sarà lei) senza dubbio smentirei e mi infamerei. eppure, mi sembra una mattinata lunghissima.
Resto una mamma degenere, che si stressa a passare qualche ora da sola con sua figlia. Però sono anche una mamma pappamolla, che c’ha le lacrimucce da lontananza dopo poche ore.
saranno gli ormoni… sì, va’, diamo la colpa a loro!

Category: varie  Leave a Comment

piccolo vocabolario

intanto che attendo che il viandante esca dal letargo, per raccontare un po’ di cosette di queste vacanze, vi aggiorno sul multiforme e creativo vocabolario della paperella. a quota quasi 15 mesi abbiamo imparato:

  • mamma
  • babba
  • gnognno
  • gnognna
  • ‘alla (palla)
  • lalla (farfalla)
  • jalla (gialla, ripete ma non capisce)
  • pappa (praola magica atta a concludere con voce squillante qualsiasi frase noi proviamo a lasciare in sospeso, da "adesso andiamo a fare la…" fino a "che puzza, chiara hai fatto la…."
  • acqua (qualsiasi liquido, inclusa la pioggia e il mare)
  • nanna (ciuccio)
  • cacca (di dubbia comprensione)
  • baba (bau bau, cane)
  • maaa (miao, gatto)
  • aglie (ale, amico nostro, ma per estensione applicabile ad ogni amico che giri per casa)
  • maemmae (memme, amico nostro)
  • ‘tata (patata, dopo 10 giorni di irlanda in cui ce le hanno propinate ada ogni pasto era impossibile che non lo pronunciasse)
  • ‘appe (scarpe)
  • ahvva (uva, pronunciato con voluttà, abbiamo scoperto una passione)
  • ‘nana (banana, vedi sopra)

in questo momento non mi viene in mente altro, ma non è detto che non me ne sia persi…. e non la vedo da ben 4 giorni!! (sigh….)

Category: varie  2 Comments

settembre, andiamo…

è tempo di migrare.
(scriveva un poeta che odio, a parte per questa poesia)
anche per noi, è stato tempo di migrare, nuovamente, a bologna, per la nostra transumanza invernale.
10 splendidi e faticosissimi giorni di irlanda (per fortuna in compagnia di amici, altrimenti saremmo esplosi nella gestione della paperella),
15 giorni di mare, a rimini, con l’adriatico e tutti la sua allegra compagnia, che si dà appuntamento di anno in anno. quest’anno, con le new entry federica e laura! e i vizerbellesi di terza generazione crescono!
purtroppo c’è stato un mio problemino fisico che mi ha un po’ impedito di godermi la seconda settimana, e che anche ora mi blocca in casa, con somma irritazione dei miei capi… ma ne parlerò presto!
appena il viandante la smette di latitare!

Category: varie  Leave a Comment